Yogi Tea partecipa al festival e porta lo yoga e il tè Chai

yogi tea porta lo yoga al festival del tè 2019

Il suo nome era Harbhajan Singh Puri ma per un maestro che credeva nel valore della condivisione dell’insegnamento del Kundalini Yoga, attraverso un’apertura del cammino senza iniziazioni. L’appellativo di Yogi Bhajan era solo l’inizio di una strada che sarebbe arrivata molti anni più tardi in tutto il mondo a molti allievi e attraverso quello che oggi è noto come Yogi Tea di cui Yogi Bhajan è stato fondatore.

Nelle sale dedicate allo yoga di questa terza edizione di In•Tè Bologna Tè Festival i praticanti e non solo, troveranno tè, yoga oltre allo spirito del suo fondatore che, come ci indica Siri Sant Kaur, Event Manager Italia di Yogi Tea Italia, sta nel servire un tè “Come è un atto devozionale profondo, perché offrendolo si crea la possibilità per chi lo beve di entrare in contatto con sé stessi”.

Siri Sant Kaur, Event Manager Italia di Yogi Tea Italia

Yogi Tea ha bisogno di poche presentazioni, le confezioni delle loro miscele, ispirate alla filosofia ayurvedica, accompagnano da anni chi è alla ricerca di un momento di benessere o relax. Le immagini degli asana e i pensieri che completano ogni confezione ne hanno fatto un brand immediatamente riconoscibile per la sua filosofia.

Quest’anno, in omaggio al festival del tè, Yogi Tea ci accompagnerà con meravigliosi Chai come a volerci introdurre nelle magiche atmosfere delle vie dell’India. Dal Chai preparato con latte di soia per i vegani fino a quelli speziati, neri, verdi, alla curcuma.

Una sorta di porta ideale per la stanza yoga in cui si potrà praticare, grazie alla preziosa collaborazione delle tre scuole yoga coinvolte nel progetto: Centro Natura, Centro Yoga Le Vie di Bologna e Posturalia Studio Yoga di Rastignano (Bo). Ogni giorno sarà possibile accedere anche a una sessione di Kundalini Yoga con la maestra Rita Amarpal Kaur. Incontri gratuiti con obbligo di prenotazione sul nostro sito

Chai ma non solo, Yogi Tea presenterà al festival i suoi “highlights” come la nuova linea dedicata ai sensi a base di oli essenziali e la tisana alcalinizzante.

“Nel mio lavoro – racconta Siri Sant Kaur – do molta importanza alle persone che incontro. In tanti anni di eventi ho incontrato le persone più diverse, dal manager in giacca e cravatta, al signore coperto di tatuaggi, all’anziano curioso di conoscere spezie sconosciute. Quello che posso dire è che ognuno è speciale e per questo offrire un tè deve tener conto del rispetto per ciò che l’altro è e sente”.

Una filosofia che ci accompagnerà nelle giornate del festival e che si completa con il bellissimo progetto dedicato allo yoga nelle scuole: “Imparo con lo yoga”, promosso da associazione Arkis. L’associazione Arkis è presente al festival con un punto d’incontro per tutti e tre i giorni e con uno workshop gratuito domenica 3 marzo dalle 17.15 alle 17.45 in cui racconteranno questa bellissima esperienza nata da un’idea di Simona Ramazzotti e che da due anni si avvale dello sforzo di molti insegnanti yoga e pedagogisti oltre che della gioia di molti bambini.

www.yogitea.com

Yogi tea e le lezioni di yoga vi aspettano dall’1 al 3 marzo 2019 a In•Tè Bologna Tè Festival all’interno di Palazzo Pallavicini (via San Felice 24), Bologna. Ingresso gratuito